bim management

Il gruppo SPraUt è un associazione di professionisti esperti in gestione dei processi di costruzione, progettazione e pianificazione integrati e sostenibili. L'associazione nasce dall'esperienza maturata dai fondatori nei differenti campi di applicazione dei sistemi BIM-GIS E SIT: pianificazione territoriale ed infrastrutturale, progettazione e costruzione edilizia ad alta efficienza energetica e gestione del restauro e del riuso del patrimonio storico e archeologico.
La fusione di questi tre temi in un unico orizzonte è la vision del gruppo che fonda nel 2013 il primo laboratorio di sperimentazione di strategie e tecnologie per l'I-BIM in Italia, facendo confluire in esso tutte le precedenti esperienze di ricerca, produzione e formazione sviluppate nel decennio precedente.

L'obiettivo è fornire strumenti per la gestione della progettazione esecutiva e la cantierizzazione di un opera architettonica, mettendo insieme la prassi consolidata (la fattibilità tecnico economica agli elaborati grafici, i computi metrici estimativi, i nullosta fondamentali, le attività di direzione dei lavori e coordinamento della sicurezza del cantiere) con le più innovative metodologie del processo integrato su protocollo BIM.
Il processo edilizio contemporaneo infatti trasforma sempre più l'opera edilizia da attività artigianale in processo industrializzato:coordinato e altamente tecnologico.
Oggi infatti, per ragioni di marginalità degli investimenti, di garanzie sull'efficienza e la sostenibilità ambientale e sociale, per la sicurezza sul lavoro, è quanto mai necessario che tutta l'azione di esecuzione del processo edilizio sia monitorabile, quantificabile e programmabile, in modo d apoter avere, già in fase di progetto consapevolezze e competenze esaustive sull'opera da realizzare.
Solo in tal modo è possibile avere valutazioni di costi, di tempi e di rischi congruenti, su cui investitori, imprese ed amministrazioni possano prendere decisioni responsabili e concrete.

"La sequenza di crescita dei sistemi integrati segue l'evoluzione della tecnologia informativa Hardware e Software.
Il passaggio dai sistemi di rappresentazione (CAD) a quelli di modellazione parametrica 3D ha consentito la nascita del Virtual Building, la connessione tra modello e dati ha permesso l'evoluzione di questi sistemi BIM, l'integrazone tra modello informatio e sistemi di analisi e simulazione permette di raggiungere livelli di controllo e coordinamento molto estesi, capaci di assolvere tutte le differenti verifiche su cui una progettazione e costruzione contemporanea si poggia."

Cos'è il bim?

"Il BIM è un processo che mette assieme tutte le diverse figure professionali per costruire un gruppo di lavoro collaborativo ed integrativo:Processo Integratola particolarità sta proprio nell'integrazione tra le differenti attività che si relazionano sul processo produttivo in parallelo per raggiungere livelli di ottimizzazione e per risolvere le differenti complessità lungo tutta la filiera di progettazione e costruzione.

Il ruolo di BIM nell'industria delle costruzioni (attraverso i suoi attori siano questi Architetti, Ingegneri, Costruttori, Clienti) è di sostenere la comunicazione, la cooperazione, la simulazione e il migliormaento ottimale di un progetto lungo il ciclo completo di vita dell'opera costruita.

Il processo di costruzione è un vettore che punta il futuro.La progettazione, la canterizzazione, la costruzione, sono fasi di arrivo di un processo che alla base ha il sistema di professioni e specializzazioni che "definiscono" e qualificano il manufatto finale. Rendere questa base eterogenea un sistema stabile è la condizione necessaria per il sistema BIM.

Il controllo di processo permette di fare valutazioni e verifiche già sul modello di simulazione, con una elevazione delle garanzie di una efficacia metodologia per il raggiungimento degli standard. Questo permette di fare del BIM il sistema centrale di processo sia in termini operativi che gestionali per tutte le fasi di elaborazione: pre-costruzione, in tal caso il sistema prende il nome di
Building Lifecycle Management BLM.

BIM

Building Information Modeling

BEM

Building Energy Modeling

BLM

Building Lifecycle Management

Non è possibile pensare a un buon sistema BIM senza una giusta capacità da parte dei sistemi collegati. Il sistema deve saper coordinare, ma le componenti devono "sapersi" far integrare, questo è in buona parte compito delle infrastrutture di connessione tra i sistemi: il software BIM based è il focus principale, assieme alla capacità del manager che lo gestisce.

Coordinando tutte le attività e finalizzando il lavoro all'individuazione di un processo virtuoso, si possono raggiungere quelle "best practice" utili al raggiungimento di un progetto "sostenibile2, in tutti i sensi.
Integrare per non perdere il filo del discorso (del lavoro). Significa prevedere gli ambiti di intervento (e connessione) tra le diverse attività, i tempi e i modi di queste intersezioni. Serve un'attività fortemente attaccata al presente ma capace di proiettarsi in ogni istante al futuro.

Non basta poter gestire il processo, ma serve costruire "il modello del processo" per renderlo riusabile e per testarci sopra scenari e configurazioni differenti. Dalla grande scala al dettaglio (perchè tutto contribuisce alla determinazione dei pesi e dei costi) ma senza perdere di vista il lavoro quotidiano.